© Riot Games

L’argomento di cui parleremo oggi è il Kiting, cioè una se non la meccanica più importante per giocare al meglio nel ruolo di Tiratore o AD Carry su League of Legends. Se avete già letto il nostro articolo sugli AD Carry LOL, saprete già sommariamente di cosa andremo a parlare in questa guida, quindi vi rimando a quella pagina per avere un’idea generale sull’argomento.

Quando giocate un AD Carry è importantissimo riuscire a sopravvivere il più a lungo possibile durante i Team Fight per infliggere il maggior numero di danni nel tempo (DPS). Per essere certi di fare ciò, dovete necessariamente imparare a “Kitare” cioè ad attaccare e a muovervi contemporaneamente per rimanere sempre in sicurezza mentre autoattaccate i vostri avversari.

L’ideale sarebbe attaccare sempre al vostro range massimo, così da limitare qualsiasi tipo di aggressione da parte dei nemici.

Come Kitare

Esistono fondamentalmente due metodi per kitare correttamente i vostri avversari:

  • Utilizzare il tasto destro sui nemici e sulla mappa per muovervi;
  • Utilizzare il tasto per l’attacco base (predefinito su A) e poi sulla mappa per spostarvi.
  • Utilizzare il tasto per l’attacco base (predefinito su A), attivando l’opzione nel menù di gioco e poi sulla mappa per spostarvi.

Ognuno di essi ha i suoi vantaggi e i suoi svantaggi che adesso andremo ad elencare.

Solo tasto destro:

Utilizzando questo metodo sarete in grado di Kitare utilizzando soltanto il click destro del vostro mouse, clickando prima sull’avversario che volete focussare ed in seguito nella direzione verso la quale volete muovervi, molto spesso dietro di voi. I punti di forza di questa modalità di kite sono la velocità con cui riuscirete ad eseguirla, in quanto richiede soltanto la pressione di un tasto, e la possibilità di poter decidere liberamente e senza errori il focus del vostro danno. Lo svantaggio è quello di poter missclickare la mappa anziché il vostro nemico, e questo vi farà fare un passo letale verso i vostri nemici.

Autoattacco + Tasto destro:

Con questo metodo, invece, rimuovete completamente il fattore misclick dall’equazione, infatti utilizzando il tasto dell’autoattacco il vostro campione attaccherà automaticamente il bersaglio più vicino. Questo ovviamente si traduce nell’impossibilità di essere sempre precisi con il focus, poiché se un nemico dovesse avvicinarsi a voi più di quello precedentemente attaccato, il vostro Campione cambierà focus su quest’ultimo, facendovi perdere inesorabilmente quell’autoattacco vitale che avrebbe magari ucciso il Tiratore nemico.

Autoattacco + Tasto destro (opzione attivata):

Se cercate nel menù opzioni del gioco, troverete nella dicitura “Partita” sotto meccaniche di gioco, l’opzione per far attaccare al vostro Campione il bersaglio più vicino al click del vostro mouse. Questo elimina completamente il cambio focus del metodo precedente, però in caso di schermaglia in mezzo ai servitori, potrebbe farvi attaccare un minion anziché un Campione.

Qual è il metodo migliore?

A questa risposta non esiste una risposta giusta o sbagliata, infatti quello che mi sento di consigliarvi è di provare voi stessi con lo strumento di allenamento ed in seguito nelle vostre partite. Io personalmente preferisco il primo metodo, in quanto mi permette di avere più libertà nei movimenti e sulla scelta del focus del mio danno, ma ciò non toglie che in determinati casi magari cambiare metodo di Kite sia di vitale importanza.

Quindi la soluzione a questo quesito è di imparare a Kitare con entrambi i metodi, masterare quello più comodo a voi ed eventualmente, in determinate situazioni più o meno concitate, cambiare da una modalità all’altra secondo le necessità del momento.

Con quale Champion inizio?

Il Campione migliore con cui far pratica è Caitlyn, in quanto è il Tiratore LoL con il range più alto del gioco e costringe l’utilizzatore a pensare su come posizionarsi. Se farete molta pratica, riuscirete a vedere partita dopo partita come migliorerà il vostro indicatore di danni inflitti a fine game. Con Caitlyn è importantissimo autoattaccare dalla distanza, poiché questo è il suo punto di forza che vi aprirà le porte per la base del nemico.

LASCIA UN COMMENTO

Hey commenta qui!
Inserisci il tuo nome qui