Riot Games ©

Oggi si è disputata la partita di una delle più importanti competizioni annuali di League of Legends: la Finale MSI “Mid Season Invitational“. Questa partita è stata disputata tra le due regioni che storicamente si ritrovano faccia a faccia nell’ultima fase per contendersi il trofeo: Corea e Cina. Quest’anno come contendenti abbiamo avuto i KING-ZONE DragonX per la Corea e i Royal Never Give Up per la Cina.
Dopo aver affrontato in maniera impeccabile le fasi precedenti, le previsioni davano favoriti gli RNG, che possono vantare tra le fila il miglior Tiratore, se non il miglior giocatore al mondo: Uzi

Le Line Up

KING-ZONE Dragon X

Top Laner Khan
Jungler Peanut
Mid Laner Bdd
Tiratore PraY
Support Gorilla

Royal Never Give Up

Top Laner Letme
Jungler Karsa
Mid Laner Xiaohu
Tiratore Uzi
Support Ming

 

Analisi della serie

Andremo adesso ad analizzare le partite che hanno composto questa fantastica best of five.

Game 1

[su_spoiler title=”Draft game”]

Draft Pick game 1 KZ vs RNG

[/su_spoiler]

Nella prima partita abbiamo assistito ad un’eccellente fase di draft da parte degli RNG che hanno deciso di optare per una composizione “Protect the Carry”, il cui obiettivo è stato quello di proteggere Uzi e permettergli di infliggere quanti più danni possibili alla squadra avversaria. I KZ hanno deciso, invece, di andare per una line-up più aggressiva, che purtroppo non è riuscita a far breccia tra le fila nemiche. La partita è stata condizionata molto dalla presenza di un drago infernale come primo obiettivo apparso sulla mappa, che ha costretto i due Jungler a giocare molto nella parte inferiore della mappa. Questa strategia ha premiato gli RNG, in quanto Uzi e Ming sono riusciti ad applicare molta più pressione nella duo lane avversaria, pressione che ha portato nelle tasche della squadra cinese la prima torre e il primo drago infernale. La fase centrale della partita è stata caratterizzata da ottime rotazioni da parte degli RNG che hanno completamente mandato fuori dalla partita i KING-ZONE, interrompendo grazie alla Suprema di Ezreal ogni tentativo di push da parte di Khan, facendogli sprecare tempo utile che ha permesso ai Royal di aggiudicarsi obiettivi importanti ed infine la partita.

Game 2

[su_spoiler title=”Draft game 2″]

Draft Pick game 2 KZ vs RNG

[/su_spoiler]

Dopo aver subito una cocente sconfitta, i KZ hanno deciso di rispondere al pick di Ezreal con Varus, tiratore che riesce a tenere testa al campione selezionato dai cinesi. I Coreani hanno deciso anche di togliere la mostruosa Janna di Ming, pick risolutivo che ha messo tanto in difficoltà i King-Zone.
Questa partita è stata decisa al minuto 01:00, momento in cui Khan con Cho’Gath è riuscito a piazzare il suo Knock-Up su Uzi, garantendo così il primo sangue al suo tiratore: Pray.
Peanut, Jungler dei KZ, ha deciso di concentrarsi sulla corsia inferiore per impedire agli avversari di recuperare la situazione di svantaggio in cui si sono trovati. Dopo una fase iniziale da dimenticare, gli RNG sono riusciti a punire un grave errore di posizionamento da parte di Gorilla e hanno ottenuto il drago infernale. Giocando quasi la medesima composizione della partita precedente, i cinesi si sono quindi trovati costretti a donare tutte le risorse presenti sulla mappa all’Ezreal di Uzi, nel tentativo di fargli recuperare lo svantaggio, riuscendo anche in qualche occasione a mettere in difficoltà i KZ; ma grazie ad un Team Fight gestito magistralmente da Khan e Bdd, i Dragon X sono infine riusciti ad uccidere gli avversari, ottenere il Barone Nashor e a chiudere il game, portandosi su un risultato di 1-1.

Game 3

[su_spoiler title=”Draft game 3″]

Draft game 3 KZ vs RNG

[/su_spoiler]

Fase di Draft da dimenticare per la squadra Coreana, che ha deciso di lasciare agli avversari Vladimir, pick decisivo che non ha lasciato spazio alla composizione dei KZ, nullificando il pick di Trundle da parte di Peanut, che avrebbe dovuto dominare la fase iniziale della partita. Questa è stata sicuramente la partita più influenzata dalla fase di Draft e dall’esecuzione perfetta da parte dei cinesi. Game totalmente one-sided che, dopo numerose uccisioni, seguite da torri, draghi, Messaggero della Landa ed infine il Barone Nashor, ha portato i Royal Never Give Up ad annientare i King-Zone Dragon X, nella partita che li ha quindi portati in condizione di Match Point.

Game 4

[su_spoiler title=”Draft game 4″]

Draft game 4 KZ vs RNG

[/su_spoiler]

Sicuramente la partita più bella dell’intera serie. Nella fase di Draft i King-Zone hanno finalmente tolto dalle mani di Uzi Ezreal, Campione con il quale aveva dominato tutte e 3 le partite precedenti, lasciandogli però un altro temibile tiratore: Kai’Sa, accompagnata nuovamente dalla Janna di Ming. Di contro i Royal hanno concesso ai Coreani di selezionare la coppia di Vastaya: Xayah e Rakan. I KZ hanno deciso di selezionare Illaoi, Campione che si è rivelato vincente nelle fasi precedenti del torneo. Purtroppo per loro il primo sangue è arrivato proprio ai danni di Khan, grazie ad un gank provvidenziale da parte di Karsa. Il pick di Vel’Koz su Bdd si è rivelato vincente, poiché è riuscito a tenere sotto scacco, grazie al suo push soverchiante, Malzahar avversario. In seguito al gank su Khan da parte di Xiaohu, i KZ hanno reagito prendendo il primo drago infernale della partita. Al diciottesimo minuto, i King-Zone sono riusciti a prendere fuori posizione Uzi, prontamente salvato dall’intervento provvidenziale della Janna di Ming, che ancora una volta si trova al posto giusto al momento giusto. In questa partita abbiamo trovato nell’inventario dei KZ ben due stendardi del comando, che hanno aiutato ad improntare un push massiccio e a distruggere le strutture su tutte e tre le corsie. Verso la fine della partita, i KZ hanno fatto un’ottima chiamata al Barone Nashor ed in seguito hanno ucciso gli RNG in un teamfight deciso dalla concatenazione di danni e controlli di Bdd e Gorilla. Quando ormai le sorti della partita sembravano segnate, gli RNG sono riusciti con un colpo di reni ad annichilire in un Team Fight la squadra Coreana e a vincere la serie e tutto il torneo.

Questa serie che ha visto vincitori i Royal Never Give Up, ha portato nelle mani di Uzi il titolo che cercava da ben 6 anni, incoronandolo come miglior giocatore al mondo e MVP del torneo. Gli RNG con questa vittoria hanno scritto un’importante pagina di storia degli E-Sports, riuscendo ad interrompere così il record di imbattibilità Coreano che durava da ben 1106 giorni!

LASCIA UN COMMENTO

Hey commenta qui!
Inserisci il tuo nome qui