Scommesse eSports

scommesse esportGiorno dopo giorno sono tantissime le persone che nel mondo vengono a conoscenza degli eSports, anche detti “Electronic Sports”.

Ma cosa sono esattamente questi sport elettronici? Noi di Manaskill.com proveremo a spiegartelo nel modo più semplice possibile, in estrema sintesi si tratta di tornei di videogame a livello professionistico.

Questo settore sta crescendo vertiginosamente in ogni angolo del pianeta e si è dotato di propri campionati, match con il pubblico che assiste, direttori di gara e perfino telecronisti in diretta.

Dopo essere esploso prima in Cina e poi negli Stati Uniti, dal Nord Europa il fenomeno degli eSports è arrivato fin dalle nostre parti raddoppiando il suo seguito ogni anno che passa.

Ecco che sono state automaticamente costituite società che scovano nuovi gamer di talento, li allenano e li lanciano nel mondo professionistico.

Il tutto è sempre più vicino agli sport reali grazie anche all’apporto di sponsor, premi di una certa entità economica, i gamer più bravi che diventano autentici idoli e dirette televisive delle partite (sugli eSports si è acceso il riflettore dell’emittente americana ESPN e anche della piattaforma twitch.tv).

coppa esport
© Intel Extreme Masters

Per tutte queste ragioni gli eSports hanno cominciato a movimentare un’interessante quantità di denaro e i gamer professionisti hanno ottenuto lauti guadagni: in America si è arrivati a circa 100 mila dollari in una sola stagione.

Sport e scommesse sono sempre andati a braccetto e non è andata diversamente per gli eSports.

Anche in Italia è ora possibile scommettere grazie agli eventi inseriti ormai stabilmente nei palinsesti di quattro bookmaker di primissimo livello (e non solo): Snai, William Hill, Eurobet e Bet365.

Non è difficile comprendere il meccanismo delle scommesse sugli eSports in quanto è analogo per certi versi a quello degli sport reali.

Puoi pronosticare la vittoria di una squadra in una partita o in una competizione o scommettere anche in modalità antepost, under/over e così via.

Argomenti principali della guida:

Gli eSports più diffusi nelle scommesse

L’eSport più popolare al momento è senza ombra di dubbio League of Legends, di cui esistono tantissimi tornei europei e mondiali.

Ogni mese 70 milioni di gamer si cimentano in questo gioco, in cui due compagini da 5 giocatori si affrontano per conquistare le basi dell’avversario e avere così la meglio. League of Legends è il classico videogame di tipo MOBA che sta per Multiplayer online battle arena.

Molto amati e di grande successo sono anche DOTA2, CS:GO, StarCraft2 e Call of Duty  (questi ultimi due fanno parte degli sparatutto in prima persona, i cosiddetti First person shooter abbreviati in FPS).

counter strike esport scommesse
© Valve

Per gli appassionati di calcio c’è naturalmente anche FIFA, il cui successo sta letteralmente facendo sfracelli. Ne è prova il fatto che squadre top come Manchester City, Valencia e Roma abbiano creato il proprio team di gamer professionisti FIFA per primeggiare nei vari tornei virtuali.

Molti campioni di diverse discipline hanno fiutato l’affare e hanno fatto corposi investimenti sugli eSports: è il caso dei calciatori Ronaldo e Zlatan Ibrahimovic, del cestista Shaquille O’Neal e del giocatore di baseball Alex Rodriguez.

Di recente l’ex campione olandese del Milan Ruud Gullit ha addirittura aperto una accademia per FIFA, colpito dalla passione dei suoi figli per questo videogioco.

In questo modo è nato il Team Gullit, che alleva talenti e ha già ingaggiato tre gamer di massimo 18 anni per farli crescere.

Come scommettere sugli eSports

Effettuare scommesse sugli eSports è semplice ma richiede comunque la conoscenza di alcune nozioni differenti rispetto agli sport reali. In questo articolo te le forniremo rapidamente e ti aggiorneremo sui principali mercati sui quali scommettere.

I bookmaker che operano con licenza in Italia offrono ogni giorno tanti bonus interessanti e anche le dirette streaming gratuite degli eventi.

Innanzitutto dovrai scegliere l’operatore che preferisci, in una rosa di numero sempre maggiore che offre mercati sugli eSports. Nella lista degli sport offerti devi trovare la sezione eSports, spesso posizionato subito al di sotto degli sport più gettonati come calcio, tennis e basket.

Seleziona poi il gioco che ti interessa e successivamente i tornei, generalmente classificati per base territoriale.

A questo punto dovrai in sostanza soltanto scegliere il pronostico con la quota e la cifra da investire prima di confermare la tua “schedina”. Al momento la piattaforma di William Hill è quella che offre il maggior numero di mercati legati agli eSports. Degni di nota sono anche 888sport, Snai, LeoVegas e Unibet che offrono tantissimi tornei di DOTA2 e League of Legends.

Secondo una recente statistica il payout migliore è quello offerto da Counter-Striker Global Offensiva, che arriva anche al 94%.

Ottime possibilità di guadagno arrivano anche dalle scommesse su Defence of the Ancient 2, League of Legends e StarCraft2. Veniamo ora alla tipologia di mercati disponibili.

snai esport scommesse
© SNAI

Non manca naturalmente mai quello relativo al vincitore dell’incontro. Se negli eSport che simulano sport reali come FIFA e PES vince chi segna più gol in DOTA2 primeggia la compagine che abbatte le torri e distrugge la base nemica.

In League of Legends bisogna conquistare la base avversaria denominata Nexus per vincere l’incontro. Analogamente a quanto accade per gli sport reali si può scommettere prima del match o anche in modalità live. Non è contemplata l’ipotesi di un pareggio.

Un altro concetto frequente negli eSports è quello di “mappa”. Quando pronostichi il vincente mappa in League of Legends è come se stessi pronosticando il risultato del primo tempo in una partita di calcio o il tennista vincente del primo set di un incontro.

League of Legends è composto da tre fasi ambientate in mappe diverse e numerate da 1 a 3. Con alcuni operatori è possibile anche pronosticare il risultato esatto di una determinata mappa.

In rapida ascesa è anche il mercato “Squadra che sparge sangue per prima”, un pronostico parziale che è simile alla “Squadra che segna il primo gol” quando giochiamo sul calcio. In DOTA2, League of Legends e StarCraft2 conta quindi la prima squadra che riesce ad arrecare un danno a quella avversaria.

Una variante di questo mercato, che funziona in maniera simile, è “Squadra che distrugge la prima torre”.

In conclusione possiamo affermare che il futuro dei pronostici non potrà non essere segnato dagli eSports, in virtù del successo sempre maggiore e degli investimenti importanti che vengono fatti ormai sistematicamente su questo settore.