Competitivo

fifa21 competitivoHai mai sentito parlare di “FIFA 21 competitivo” e di Global Series? Se ami sia il titolo calcistico per eccellenza firmato EA Sports che le sfide con un contesto simile andrai certamente a nozze. È stata già annunciata infatti la competizione internazionale EA SPORTS FIFA 21 Global Series.

Con tanti tornei nuovi e sempre più paesi coinvolti in una sfida globale. Basti pensare che quest’anno si aggiungono l’India, la seconda nazione al mondo per numero di abitanti così come Bolivia e Costa Rica. Le competizioni avranno il patrocinio di importanti influencer, campioni di calcio reale e player professionisti. In mezzo la collaborazione di grandissime piattaforme di video streaming. Un mondo di sfide ti aspetta: tu sei pronto?

Che cosa sono le EA SPORTS FIFA 21 Global Series?

Si tratta di un complesso di tornei on line, quest’anno notevolmente migliorati e che coinvolgono player di tutto il mondo. A partire da novembre 2020 ci saranno sei circuiti riservati ai giocatori verificati di FIFA Ultimate Team di ogni continente. Più di trenta tornei ti aspettano per provare ad alzare virtualmente la FIFA eWorld Cup.

EA ha affrontato come tutti le sue difficoltà in quest’epoca particolare ma ha comunque lavorato sodo per regalare la migliore competizione possibile ai giocatori di FIFA 21 di tutto il mondo. A causa della pandemia in atto non è più consentito riunire in uno stesso luogo fisico i player, eppure gli eventi competitivi avranno regolarmente luogo attraverso una ridefinizione completa dei tornei. Più spazio al gioco in rete, quindi, praticato da casa e suddiviso in base alle regioni di provenienza.

Proprio seguendo questo criterio sono stati creati eventi che raggruppano i player. La regione è assegnata automaticamente e non è modificabile. In sintesi esiste una regione Europa, una regione Nord America che comprende Canada, Messico e Stati Uniti, una regione Sud America, una regione Oceania con Australia e Nuova Zelanda, una regione Asia orientale in cui figurano tra gli altri Cina e Giappone e infine una regione Asia occidentale e Sudafrica (dove troviamo anche la new entry India).

Come anticipato i nuovi paesi che fanno la loro prima comparsa in queste Global Series targate FIFA 21 sono India, Bolivia e Costa Rica. Ciò ha comportato le modifiche del nome delle regioni così come le abbiamo elencate in precedenza. Asia occidentale e Sudafrica saranno unite nei playoff regionali, mentre il Sudafrica manterrà le proprie fasi di qualificazione. Nella regione Europa troviamo ora anche Egitto, Israele e Turchia.

Non ci sarà più un’unica classifica mondiale ma ogni regione avrà la sua, con una suddivisione per ogni piattaforma supportata. Questo significa differenti livelli in ciascuna regione e quantitativo di punti assegnabili dipendenti da quante qualificazioni e partecipanti conta ogni regione. Chi conquisterà le prime posizioni delle classifiche regionali guadagnerà l’accesso ai playoff regionali.

Attraverso un apposito Game Data Center ci sarà la garanzia per ciascuna regione di un gioco in rete stabile. Questa scelta ha condizionato allo stesso tempo la selezione dei paesi inseriti nelle sei regioni. 

EA SPORTS FIFA 21 Global Series: come si svolgono?

Si parte il 31 ottobre e il 1° novembre con alcuni incontri amichevoli che consentiranno ai player di prendere confidenza con l’ambiente di gioco e ad EA di migliorare il tutto dove possibile prima che scattino le gare ufficiali. Quindi se hai già ricevuto un certificato FUT Champions potrai entrare nella modalità “Competizione amichevole”, operazione che avvierà la selezione del Game Data Center.

Naturalmente sono diverse le piattaforme su cui è possibile giocare le FIFA 21 Global Series ma tra queste non ci saranno le nuovissime PlayStation 5 e Xbox Series X, che usciranno a stagione iniziata. Oceania, Asia orientale e Asia occidentale e Sudafrica parteciperanno solo con utenti PlayStation 4, perché è stato accertato che c’è un numero esiguo di player verificati FUT Champions che gioca su Xbox One. Il nostro continente, così come Nord America e Sud America, potrà contare su competizioni giocabili sia su PlayStation 4 che su Xbox One.

Come si fa a giocare le FIFA 21 Global Series?

Veniamo ora al sodo e cioè a capire come si fa a partecipare a livello competitivo alle FIFA 21 Global Series. Innanzitutto serve iscriversi, poi entrare in possesso di un certificato FUT Champions e di un determinato numero di punti ottenibili in FUT Champions e nelle qualificazioni on line. Scegli quale club di campionato nazionale rappresentare e poi non ti resta che qualificarti ai playoff regionali!

È possibile iscriversi on line alle FIFA 21 Global Series fino al 31 dicembre 2020, prendendo visione del regolamento e accettandolo. In FUT Champions dovrai conquistare il livello Fuoriclasse 1 attraverso la vittoria di almeno 27 match in una Weekend League. Così guadagnerai il titolo di player verificato FUT Champions insieme ad altri premi. Tra l’altro potrai giocare in modalità “Competizione amichevole” con alcune opzioni esclusive.

Anche giocando in Weekend League puoi guadagnare punti Global Series validi per accedere ai playoff regionali. Varrà a questo proposito la tua migliore prestazione mensile che ti assegna un punto per ogni vittoria conseguita, per un massimo di trenta. Ad ogni modo la via maestra per accedere ai playoff regionali sono le qualificazioni, veri e propri tornei grazie ai quali scalare la classifica Global Series della tua regione di appartenenza. In ogni torneo di qualificazione vengono inclusi massimo 1024 player, scelti tra quelli che hanno più punti. Punti che guideranno il sorteggio per una competizione che è a doppia eliminazione (inizialmente viene utilizzato il numero di vittorie in Weekend League).

Scegli la tua squadra preferita da rappresentare tra oltre trenta campionati diversi e ottieni la qualificazione per i playoff regionali. Le performance individuali e i punti Global Series decreteranno chi è il miglior player di ogni regione attraverso le finali. Ci sono in palio importanti premi in denaro per i vincitori delle varie competizioni organizzate per FIFA 21. Quindi cosa aspetti? Preparati al meglio per l’inizio della competizione fissato a fine novembre, per delle Global Series che quest’anno saranno per forza di cose atipiche ma certamente non meno divertenti.

Con l’arrivo del nuovo titolo Fifa 19 è stata lanciata contemporaneamente una grande stagione competitiva che culminerà in estate con la prestigiosa FIFA eWorld CUP. Tanti i cambiamenti che hanno avuto luogo, a partire dai criteri di qualificazione.

È stata infatti istituita una classifica a punti, ai fini della quale alcuni tornei online ed offline avranno maggiore rilievo anche della FUT Champions. Ma passiamo ora in rassegna le migliori competizioni esistenti per quanto riguarda Fifa 19.

Come partecipare alle Fifa 19 Global Series

Tornei fifa
©EA

Se sei intenzionato a partecipare alla EA SPORTS FIFA 19 Global Series segui la procedura che ti indichiamo di seguito. Innanzitutto devi registrarti al portale FUTChampions.com, poi il primo passaggio chiave è il raggiungimento di 27 partite vinte nell’ambito della Weekend League, che ti regalerà il titolo di “FUT Champion Verified”. In questo modo potrai essere invitato a competere in tornei online con giocatori di un certo livello e provare a qualificarti agli eventi dal vivo.

Questi ultimi insieme alla Weekend League ti permetteranno di accumulare “EA SPORTS FIFA 19 Global Series Pro Points”. Per raggiungere i playoff ti basterà entrare nella classifica Top 60.

Ricordati che le iscrizioni al sito FUTChampions.com hanno una data di scadenza, oltre la quale non potrai far parte della stagione competitiva e quindi partecipare alla FUT Champions CUP e ad altri tornei dal vivo ufficiali. La qualificazione agli eventi passa sempre dalla Weekend League ma non sarà più diretta. Acquistare il titolo di “FUT Champions Verified” vuol dire dimostrare di essere un giocatore dalle indubbie capacità, in virtù delle 27 vittorie su 30 match in una Weekend League che vengono richieste.

Naturalmente nel momento in cui diventerai un FUT Champions Verified per il resto della stagione non sarà più necessario collezionare un determinato numero di partite vinte. E soprattutto potrai partecipare a tornei online per qualificarti ad eventi dal vivo con licenza ufficiale come la FUT Champions Cup. Per metterti alla prova in queste competizioni dovrai essere diventato FUT Champion Verified entro una determinata data.

Si tratta di tornei ai quali si accede passando fasi online di qualificazione a livello planetario, di grande fascino e divertimento. Le qualificazioni hanno un meccanismo a metà tra lo Swiss System e l’eliminazione diretta, in cui i successi in Weekend League e il punteggio abilità non contano niente. Dovrai semplicemente dimostrarti all’altezza dei più forti gamer della FUT Champions, battendoli uno dopo l’altro nell’arco di un weekend.

Naturalmente per arrivare ai playoff delle Global Series dovrai conquistare un buon numero di EA SPORTS FIFA 19 Global Series Pro Points attraverso gli eventi dal vivo e la Weekend League. Nei tornei dal vivo i punti in palio sono molti di più ma non sottovalutare quelli attribuiti dalle vittorie in Weekend League fino ad aprile.

I Pro Points serviranno a scalare le classifiche di giocatori sia su Xbox che su PlayStation e verso il termine della stagione i sessanta gamer più forti verranno chiamati per i Playoff. Qui si potranno guadagnare altri punti ma non la qualificazione diretta alla fase finale del mondiale (per la quale bisognerà infatti piazzarsi tra i primi 16 in classifica).

Eventi competitivi FIFA 19

Tornei fia stadio
©EA

Sono tantissimi i tornei prestigiosi che hanno luogo in una sola stagione. Tra di essi EA SPORTS e i suoi partner principali organizzano fino a sei FUT Champions Cup. Ci sono poi due FIFA Major (FIFA eClub World Cup e FIFA eNations Cup), sette tornei di qualificazione su licenza assegnati a grandi organizzatori di tutto il mondo, tanti eventi dei campionati partner e tornei PlayStation in venticinque paesi.

La FUT Champions Cup richiama il maggior numero di giocatori in assoluto e per questo motivo se ne organizzano sempre di più con cadenza ormai mensile.

Per la partecipazione è obbligatorio il certificato di FUT Champions e ogni torneo può contare almeno 32 gamer per piattaforma. Capitolo Pro Points: il primo classificato conquisterà 1500 punti, il secondo 850, poi a scalare fino alla trentaduesima posizione che dà diritto a 150 punti.

Tutte le squadre più forti di FIFA a livello mondiali si danno appuntamento alla FIFA eClub World Cup. Quest’anno è stata anche introdotta la novità della FIFA eNations Cup. I punti in palio sono gli stessi della FUT Champions Cup.

Ulteriori opportunità di competere sono offerte da sette eventi di qualificazione su licenza. Le qualificazioni avvengono online con un numero di giocatori che va da 16 a 32 per piattaforma, con un sistema analogo a quello delle FUT Champions Cup.

Sensibilmente inferiori i punti in palio in questo caso: si va dagli 850 della prima posizione agli 80 della trentaduesima.

Ci sono poi i campionati dei partner ufficiali, nati in virtù delle collaborazioni con tornei di tutto il mondo.

A questo livello avviene una vera e propria fusione del calcio reale con quello virtuale, potendo contare su campionati come Bundesliga, Liga spagnola, Ligue 1 e Premier League. In questo caso il primo classificato conquista 850 punti, il trentatreesimo 40.

Ai playoff della FIFA 19 Global Series accederanno i 60 giocatori più forti su PlayStation e i 60 migliori su Xbox One.

In più a loro si aggiungeranno 8 giocatori di FIFA online, nell’ultima possibilità in assoluto per conquistare punti e qualificarsi così alla FIFA eWorld Cup 2019.

Va da sé che questo nuovo meccanismo premia la continuità di risultati nell’arco di tutta la stagione dei primi 64 in classifica. Il primo classificato nei playoff conquista 1800 punti, il secondo 1080 e così via fino ai 200 punti della sessantaquattresima posizione.